ACQUA PUBBLICA GENOVA

Riceviamo da Paolo Putti, candidato sindaco per il Movimento 5 Stelle la risposta al nostro comunicato della scorsa settimana (v. qui il comunicato).

Ringraziamo Paolo Putti e ci auguriamo che anche gli altri candidati diano presto risposte sul tema della gestione pubblica dell’acqua e sulle megafusioni societarie.

Ecco qua il testo delle sua risposta.

 

“Quando avrete abbattuto l’ultimo albero, quando avrete pescato l’ultimo pesce, quando avrete inquinato l’ultimo fiume, allora vi accorgerete che non si può mangiare il denaro.”  (Anonimo)

 Nostro dovere come uomini e donne è quello di fare si che le future generazioni possano godere delle risorse primarie della natura, e nostro dovere è fare si che possano farlo sia che abbiano denaro e potere, sia che non lo abbiano. Il Movimento 5 Stelle Genova risponde con forza all’appello del Forum dei Movimenti per l’acqua: in continuità con la scelta di appoggiare i referendum, al cui splendido risultato abbiamo voluto concorrere per quanto abbiamo potuto sin dai primi passi della raccolta delle firme, affermiamo quindi nuovamente che l’acqua è un bene “non disponibile” ed a nulla valgono i tentativi, questi sì cinicamente bipartisan, di entrambi gli schieramenti di mascherare le privatizzazioni anti referendarie con patetiche “liberalizzazioni”: potenza del maquillage linguistico!!!

 Ricordiamo quindi che la scelta referendaria, con il conseguente risultato, è in primis una nostra scelta di cittadini genovesi e riaffermiamo la nostra totale indisponibilità a qualsiasi fusione di IREN con altre società, la nostra piena volontà di riportare la gestione del servizio idrico in ambito pubblico e partecipativo (da parte della comunità umana unica reale azionista che vogliamo insieme ai fiori,agli alberi, agli animali…) e di eliminare ogni conseguente forma di profitto garantito.

 Per quanto mi riguarda come portavoce del movimento 5 stelle Genova metterò pertanto a disposizione le mie forze nell’impegno di riportare ad una gestione pubblica il servizio idrico e porterò avanti una totale indisponibilità alla fusione di Iren con altre società e ad un ulteriore allontanamento del governo dell’acqua dai cittadini e dai territori.

 Con il Movimento 5 Stelle Genova, il Portavoce e candidato Sindaco Paolo Putti

1 Trackback or Pingback for this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>