ACQUA PUBBLICA GENOVA

Un boicottaggio di Iren contro l’inceneritore di Parma. Il Comitato Gestione Corretta Rifiuti lancia oggi una campagna di boicottaggio nei confronti di Iren che si appresta a costruire il tanto contestato impianto di termovalorizzazione in località Ugozzolo. Dopo tante iniziative pubbliche di informazione, presidi, manifestazioni il comitato di cittadini ha deciso di chiedere ai parmigiani ed ai cittadini delle altre zone servite dalla società quotata in borsa che si occupa della fornitura di energia elettrica, gas e dei rifiuti di cambiare gestore, motivando con una lettera da inviare all’azienda la propria scelta. Cinquanta manifesti con le scritte “Inceneritore? Non con i miei soldi, non sulla mia salute” e “passiamo tutti ad un altro gestore”, di grandi dimensioni (140 x 200),  verranno affissi da oggi in città allo scopo di sensibilizzare i cittadini sulla possibilità di rivolgersi ad altri gestori.

“Con Amps eravamo utenti – ha dichiarato Faust Richetti del Comitato Gestione Corretta Rifiuti– mentre oggi con Iren società quotata in borsa, siamo diventati solamente clienti. Iren sta per realizzare un inceneritore sovradimensionato che secondo tutti gli esperti internazionali che abbiamo invitato a Parma sarà dannoso per la salute e per l’ambiente. Nonostante tutti gli sforzi di informazione e di dialogo nessuno ha ascoltato la nostra voce. Ci siamo accorti che la nostra forza come cittadini-elettori è nulla, siamo solo cittadini-consumatori e agiamo di conseguenza. Dobbiamo smettere di collaborare con Iren perchè i soldi delle nostre bollette contribuiscono alla realizzazione di questo progetto dannoso: se riuscissimo a passare in massa ad altri gestori Iren avrebbe un danno economico e sarebbe un segnale molto forte. Non vogliamo colpire i lavoratori di Iren, stiamo solo stimolando la loro azienda ad innovarsi e lasciare da parte il passato, rappresentato dagli inceneritori”. Tutti i sabato mattina di aprile e maggio al mercato dei contadini di via Imbriani gli aderenti all’associazione distribuiranno volantini e spiegheranno ai cittadini le ragioni del boicottaggio. Sul sito del Gcr (www.gestionecorrettarifiuti.it/boicottaggio-iren) si possono trovare tutte le informazioni per aderire alla campagna, la lettera modello da inviare ad Iren, alcuni link a siti che confrontano le tariffe degli altri operatori.

 

Ecco il link: http://www.parmatoday.it/cronaca/inceneritore-gestione-corretta-rifiuti-lancia-boicottaggio-iren.html

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>