ACQUA PUBBLICA GENOVA

Il comitato Acqua Bene Comune di Genova, apprendendo la decisione da parte del consiglio e della giunta comunale di “cedere con una gara una quota significativa della partecipazione societaria del Comune in AMT” (adesso 100 per cento) partecipa alla lotta dei lavoratori per evitare loro le conseguenze di questa scelta nefasta.

A che servono le battaglie per annullare l’obbligo di privatizzazione dei servizi pubblici locali (primo quesito referendario) se poi si persegue comunque un’eversiva scelta politica privatrizzatrice?

Mentre a Roma Alemanno insiste con la vendita delle quote di ACEA, a Genova si propone la vendita di AMT all’indomani di una sentenza 199/2012 della corte costituzionale che ha eliminato l’obbligo di privatizzazione dei servizi pubblici locali che era stato riproposto dal governo subito dopo il referendum (13 agosto 2011).

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>