ACQUA PUBBLICA GENOVA

 

Per il gestore del servizio idrico è sempre Natale: da luglio 2011 gli abbiamo già “regalato” più di 48.000.000 di euro di profitto sulle bollette, un “regalo” non più legittimo a valle del referendum e che spesso il gestore si è preso con la forza minacciando di distacco di fornitura gli utenti che chiedevano solo di pagare il giusto. Ma presto al gestore arriveranno anche altri lauti “regali di Natale” da parte dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, che inserirà nelle nuove tariffe anche il costo di opere già pagate con soldi pubblici, riconoscerà enormi (ed indebiti) tassi di interesse sugli investimenti del gestore, prevederà aumenti tariffari con valore retroattivo (!) per il 2012.
Il Natale di molti italiani invece è sempre più povero, anche a causa di soprusi come questo, ennesima truffa ai danni dei cittadini, scippati non più solo dei loro soldi ma anche della loro dignità di elettori, perché un voto di 27.000.000 di persone è stato deliberatamente ignorato.
Per questo sosteniamo insieme la causa di Elisabetta, una cittadina indignata che ha fatto causa al suo gestore per chiedere il rispetto del nostro voto e che oggi è alla sua seconda udienza.

Flash mob natalizio con scambio di doni simbolici.
Martedì 18 dicembre ore 11.40
presso il Giudice di Pace di Chiavari, via Rivarola 17 (5 minuti dalla stazione)
Per ulteriori informazioni:
gruppoacquagenova@gmail.com
333 5356679

volantino

mozione approvata dal Consiglio Comunale di Lavagna

 

1 Comment for this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>