ACQUA PUBBLICA GENOVA
Per il presidente dell’ABI (Associazione Bancaria Italiana), Giuseppe Mussari, le SpA, anche se di proprietà di enti pubblici, non sono pubbliche.
Infatti ha protestato per il regime fiscale agevolato del 12,5% riservato non solo ai titoli di Stato, italiani ed esteri, ma anche ai buoni postali “ormai non più riconducibili alla nozione di titoli pubblici dopo la trasformazione delle Poste in SpA” (Affari e Finanza, supplemento di La Repubblica, 10 ottobre, p. 3).
.
.
.
.
Tra le tante cose false che si sentono dire nei dibattiti, una è che le SpA di proprietà degli enti pubblici sono aziende pubbliche.
La cosa è fuorviante perché con questa idea si cerca di far ricadere i disservizi e i cosi di queste società al fatto che sarebbero pubbliche. Invece no: le SpA sono enti di diritto privato, per esempio con una politica del personale molto più “libera”.
Purtroppo tra le loro incombenze, per esempio, vi è che le loro azioni devono essere appetibili a chi le acquista sul mercato finanziario. Uno dei sistemi più rapidi ed agevoli per tenere i bilanci in attivo è aumentare le tariffe.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>