ACQUA PUBBLICA GENOVA

Il 13 dicembre, con più di tre mesi di ritardo, si è svolta in consiglio comunale l’interrogazione sui costi sostenuti dal comune di Genova per il “festival dell’acqua” di Federutility, una contestatissima iniziativa mediatica che ha usufruito del patrocinio (e dei soldi) del Comune per promuovere il suo messaggio mistificatorio nei confronti del referendum. Ecco il video dell’intervento di Manuela:

http://www.youtube.com/watch?v=kBUxsl3crxQ&feature=player_detailpage

Insoddisfacente la risposta dell’assessore alla cultura e promozione che indica solo i costi diretti del comune (4949,20  euro per il servizio di security e 580 euro per palco e servizi) ma omette di indicare, contrariamente all’esplicita richiesta della consigliera Cappello, i costi complessivi dell’iniziativa compresi quelli indiretti (attraverso IREN, che è partecipata dal comune), nonché l’ammontare dei mancati introiti per gli spazi pubblicitari concessi a Federutility presumibilmente a titolo gratuito.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>