ACQUA PUBBLICA GENOVA

Si è svolto mercoledì 7 settembre l’incontro del coordinamento regionale ligure Acqua Bene Comune con il Presidente della Regione Claudio Burlando e con l’assessore all’Ambiente Renata Briano. Presente anche la Dott.ssa Minervini, funzionaria della Regione e responsabile del settore ambiente.

Le istanze presentate da coordinamento regionale ligure Acqua Bene Comune e un rappresentante del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua sono state:

la ridefinizione degli ATO chiedendo la separazione dell’ATO idrico da quello dei rifiuti e segnalando il rischio che IREN s.p.a. assuma in un colpo solo il controllo su tutto il ciclo idrico della Liguria nel caso di creazione di un unico ATO regionale

la questione depuratori: il fatto che il depuratore del ponente savonese sia affidato per la costruzione e gestione ad una società all’80% privata è in netto contrasto con l’esito referendario

la richiesta di adire in Corte Costituzionale contro la manovra economica del governo che riporta in vigore l’obbligo di privatizzazione dei servizi pubblici locali.

la scarsa trasparenza e poca chiarezza in atti e bilanci delle aziende liguri che gestiscono il servizio idrico integrato

la necessità di pubblicizzare le analisi per la qualità delle acque

la preoccupazione per la prevista installazione anche in altri comuni di erogatori a pagamento simili a quelli installati nel comune di Genova (e contestati dal comitato acqua pubblica).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>