ACQUA PUBBLICA GENOVA

Siamo senza parole, ancora una volta IREN dimostra d’infischiarsene altamente dei risultati referendari, pubblichiamo qui di seguito una notizia che ci giunge dal Comitato Acqua Bene Comune di Piacenza.

Piacenza: quanto accaduto e le decisioni prese nel Consiglio Locale di Atersir.

La mattinata è iniziata bene, con i Sindaci che hanno consentito di farci leggere il documento che avevamo predisposto, (avevamo chiesto di poter fare un intervento ma inizialmente ci era stato negato dall’Ufficio di Presidenza che intendeva solo farci lasciare agli atti un documento; abbiamo risposto citando la legge regionale sulla partecipazione, e la legge istitutiva di Atersir, e ci hanno consentito di leggere il documento prima dell’assemblea). Agli atti abbiamo lasciato anche un documento sul nuovo metodo tariffario. In sala abbiamo indossato pettorine con la scritta “Acqua pubblica è partecipazione”. Bellissima la proposta di Iren ai Sindaci, arrivata proprio ieri: “non chiedeteci di rientrare nei mancati investimenti e vi concederemo di non aumentare le tariffe!”

I Sindaci si sono piuttosto alterati per questa risposta!

2 Comments for this entry

  • varesi rinaldo ha detto:

    non solo si sono alterati hanno deciso di intraprendere una azione legale nei confronti di IREN per i mancati investimenti gia pagati nelle bollette, credo che Parma farà lo stesso!!! il comune di Genova cosa fa? sta a guardare? guarda,chiedi ed impara e poi agisci a tua volta nella tutela dei tuoi cittadini!!!!!

  • varesi rinaldo ha detto:

    A dimenticavo! con il M5S in parlamento vedo un ottimo futuro per l’acqua pubblica ed un pessimo futuro per le Multiutility!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>