ACQUA PUBBLICA GENOVA

Martedì 18, alle ore 15.00, presso la Sala multimediale dei Servizi Distaccati della Provincia di Genova, largo F. Cattanei, 3, a Genova – Quarto, si riunirà la Conferenza dell’AATO (Autorità d’Ambito Territoriale Ottimale) dell’Acqua, vale a dire la riunione di tutti i 67 Sindaci della provincia di Genova: tra gli argomenti iscritti all’ordine del giorno della riunione della Conferenza vi sarà anche quello relativo all’ applicazione degli esiti referendari. 

Interverrà anche il Comitato promotore dei Referendum, che chiederà l’immediata riduzione del 20% delle bollette dell’acqua, e l’avvio della ripubblicizzazione del servizio idrico in provincia di Genova, come deciso dai cittadini con i referendum. Il Comitato ha anche scritto a tutti i Sindaci la seguente lettera aperta:

 

L’ATO DIA ATTUAZIONE (IMMEDIATA) AI REFERENDUM E DIMINUISCA LE BOLLETTE DELL’ACQUA DEL 22%

 

Genova, 14 ottobre 2011

 

Gentili Sindaci, come ben sapete, mentre le famiglie sono costrette a subire pesanti sacrifici per salvare i profitti degli speculatori, gli enti locali sono sempre più privi di risorse per assicurare i servizi essenziali ai cittadini.

Le bollette dell’acqua ormai da lungo tempo aumentano del 5% all’anno, più l’inflazione. Quest’anno l’aumento è stato del 6,5%.

 

I referendum sull’acqua hanno invece fatto qualcosa di buono per aiutare i bilanci famigliari.

 

Infatti il secondo quesito ha abrogato definitivamente il profitto del gestore privato, che ammonta mediamente, per i comuni della provincia di Genova, al 22,4% della bolletta per l’anno 2011, e al 22,8% l’anno 2012.

 

Il prossimo martedì 18 ottobre la Conferenza dei Sindaci dell’ATO genovese deve attuare quanto deciso dal popolo italiano, eliminando dalle tariffe la voce “remunerazione del capitale investito” (una delle tre voci che, insieme con i costi operativi e l’ammortamento del capitale investito costituiscono la bolletta). Rendere esecutivi i risultati del referendum è solo un atto dovuto.

 

Ci attendiamo perciò che le decisioni che prenderete il18 ottobre diano attuazione alla volontà espressa dal popolo, perché il fossato che separa i cittadini dal potere politico è già fin troppo grande.

 

Cordiali saluti

 

Comitato Genovese Acqua Bene Comune

aderente al Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>