ACQUA PUBBLICA GENOVA
Il comitati Acqua Bene Comune di Genova e del Tigullio stanno valutando, insieme ai loro legali, l’opportunità di un’azione legale collettiva per riavere la somma di profitto indebitamente versata nelle bollette, sulla base della recente sentenza chiavarese di Elisabetta.
La sentenza, sconfessando la tesi secondo la quale occorrerebbe attendere le delibere dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas per attuare il referendum, conferma l’illegittimità della quota di profitto del 22% dell bolletta calcolata dai comitati e contestata nella Campagna nazionale di Obbedienza Civile.
Il risparmio stimato, per un utente domestico medio, è di una settantina di euro l’anno, calcolati a partire dal 21 luglio 2011, data di entrata in vigore del referendum sull’acqua.
Forniscici i tuoi dati: ti terremo in contatto per questa iniziativa e ti forniremo in seguito ulteriori dettagli!

11 Comments for this entry

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>